Home page | Archivio Notizie | Pagina corrente: IN BICI SULLE STRADE DELLA...
Notizie

Ciclopellegrinaggio 2015, in bici sulle strade della Grande Guerra

23 marzo 2015 | Categoria: News
I ciclopellegrini con le nuove maglie e il drone
E' stato presentato venerdì 20 marzo il Ciclopellegrinaggio 2015 organizzato dalla associazione Pedalando per São Bernardo, nella sala conferenze messa a disposizione da Confartigianato Assimprese Bologna Metropolitana, che da sempre sostiene questa iniziativa. Parte così la nona edizione di questa iniziativa volta a raccogliere fondi e a raccontrare al pubblico le attività della missione fondata a San Paolo da Don Leo Commissari. I Ciclopellegini imolesi ripercorreranno le tappe salienti della Grande Guerra, di cui quest'anno ricorre il centenario. Partenza da Imola il 4 giugno fino a Conegliano, e da li, attraversando, la Val Dobbiadene si arriverà fino a Bassano del Grappa che sarà il campo base per tutto il pellegrinaggio. La scelta di Bassano del Grappa come campo base non è casuale: la cittadina veneta, infatti, ospita l'importante e ben documentato Museo della Prima guerra mondiale. La seconda tappa porterà i ciclopellegrini in cima al Grappa, ascesa che richiede gambe buone e polmoni allenati, e la terza verso Assago. La giornata finale toccherà altri luoghi storici della Guerra ed ogni giorno la fatica e la gioia del pedalare assieme accompagneranno questo gruppo di ciclisti anche verso i luoghi dello spirito.

Alla serata di presentazione sono state annunciate alcune novità. La prima è una novità estetica: le nuove maglie, dopo otto anni di onorevole servizio del bianco, diventano azzurre per una divisa dove il logo di Confartigianato Assimprese Bologna Metropolitana spiccherà sempre più in segno di affezione e continuità nell'aiuto a questa importante attività che anche quest'anno, oltre alla missione paulista, volgerà il proprio sguardo verso l'Emilia terremotata. Proprio da lì arriva la seconda novità: alcuni amici mirandolesi dell'associazione, partiranno per il ciclopellegrinaggio. Un'ultima novità, più tecnologica, è rappresentata dalla presenza di un drone al seguito dei ciclisti per rendere ancora più avvincente il filmato che come ogni anno verrà proiettato in occasione della tradizionale cena sociale durante la quale i ciclopellegrini elargiranno la loro donazione.